Come scegliere un’applique per illuminare: guida alla scelta

Le applique o lampade da muro sono la soluzione perfetta per illuminare angoli specifici della casa o stanze particolari con soffitti bassi e spazi stretti come corridoi, ingressi e scale. Sono l’ideale anche per illuminare l’esterno della casa, da posizionare sui mori creano un gioco di luci e ombre, rendendo l’atmosfera elegante e accogliente. Oppure illuminano in modo puntuale, valorizzando oggetti o creando una perfetta zona lettura. Sceglile in base allo stile della tua casa e al tipo di illuminazione di cui hai bisogno.

In questo articolo vogliamo darti alcuni informazioni utili e consigli per la scelta della miglior applique per le tue esigenze. Le lampade da parete o applique sono perfette sia per illuminare interni che esterni della casa, così versatili da esistere in mille versioni, ognuna unica e con la sua funzionalità in modo da accontentare tutti i gusti e le esigenze.

Stai cercando una lampada per la lettura notturna? Scegli un’applique snobabile o un’applique orientabile con usb.

Stai cercando una lampada per esaltare un quadro o un’opera? Scegli un’applique direzionabile!

Vuoi valorizzate l’esterno della tua casa? Scegli un’applique biemissione!

Vuoi illuminare l’insegna del tuo negozio o la targa del tuo ufficio? Scegli un’applique da esterno per insegne!

Come scegliere un’applique?

Sono diversi fattori da considerare, tutti legati alle vostre esigenze e a come intendete “applicare” le funzionalità di questa fantastica lampada da muro.

La prima cosa da fare dunque quando si intende acquistare un’applique è capire dove posizionarla e se ci sono altre fonti luminose, siano esse altri punti luce o fonti di luce naturale provenienti dall’esterno.

Sembra una banalità, eppure scegliere accuratamente il luogo in cui apporla determina tutta una serie di caratteristiche intrinseche della lampada che andranno considerate in seguito.

Ad esempio: un’applique da lettura sul comodino sarà diversa da un’applique per il corridoio, così come per tutte le altre stanze della casa.

Scegliere la tipologia di luce

Scegliere in base alla tipologia di luce che la lampada dovrà emanare è necessario per capire cosa dovete illuminare e quindi decidere la quantità di luce necessaria e se sarà questo punto luce sarà integrato in un sistema ampio con altre lampade.

Luce diffusa

È uniforme e illumina omogeneamente tutta la stanza. Scegli lampade con diffusori di un unico colore e senza coperture o con paralumi in tessuto di colore chiaro. La lampadina deve avere un angolo di diffusione di 360°, così da non creare zone d’ombra. Sono ideali in soggiorno o in camera come illuminazione principale.

Luce direzionale diretta

Focalizzata e orientata verso il basso, illumina in modo diretto un oggetto, un’area della stanza o una zona lettura. Scegli un’applique con diffusori conici in materiali coprenti come metallo e plastica. Una lampadina con angolo di diffusione di 150° è adatta per un fascio di luce concentrato. Una lampada con luce direzionale e orientabile sarà perfetta per una zona lettura accanto al divano o al letto. Un interruttore integrato renderà i tuoi momenti di lettura ancora più comodi. Per valorizzare un quadro o un altro oggetto, posiziona una luce direzionale sopra di esso, meglio ancora un’applique LED per non alterarne i colori nel tempo.

Luce direzionale indiretta

In molte applique la luce è orientata verso il soffitto, che la riflette illuminando tutta la stanza e creando una luce diffusa ma molto morbida e accogliente. Altre lampade emettono luce verso l’alto e verso il basso, creando così degli effetti di luce e ombra che definiscono i volumi della stanza e creano un’atmosfera elegante. Questo tipo di apparecchi è molto usato anche in corridoi, scale e altre zone di passaggio. Per questo scopo, ti consigliamo apparecchi di piccole dimensioni; nel caso di una scala, opta per applique che facciano luce verso l’alto e il basso, così da illuminare i gradini.

Le tipologie di applique e la loro funzione

Una volta determinato cosa si cerca, è il momento di capire come metterlo in pratica. Il mercato offre letteralmente qualsiasi tipo di applique, ognuna con un range d’illuminazione differente e con delle funzionalità che variano in base alla stanza per cui sono pensate. Di seguito quindi analizzeremo le principali tipologie di appliques, definendo pregi e difetti e analizzando la loro effettiva applicazione all’interno della vostra casa.

Faretto o Applique classica?

applique-classicaLa fatidica domanda da un milione di dollari.

In moltissime case, applique e faretti coesistono come se nulla fosse, facenti parte di un unico grande ambiente o separati all’interno della casa. È chiaro che tra le due intercorrono delle differenze e ognuna di queste presenta delle caratteristiche che l’altra non possiede.

Il faretto è piuttosto comune anche nelle case meno moderne. Questo perché si tratta di una fonte di luce davvero potente, direzionabile e anche di bell’aspetto. Con un faretto si illumina in maniera decisa e diretta, senza offuschi e deviazioni di raggio che invece sono classici dell’applique standard.

L’applique classica infatti è spesso dotata di paralume o simili, creando quell’effetto di “luce soffusa” che piace molto in ambienti più soft o di cultura, come una sala lettura o una d’esposizione. Rispetto al faretto quindi si tratta di un’illuminazione da includere in un set più ampio, mentre il primo fa il suo egregio lavoro anche da solo.

Il faretto è più minimale, l’applique classica è più fine.

VEDI TUTTE LE APPLIQUE

Applique per quadri e opere d’arte

Conosciute anche come Appliques per l’esposizione, si tratta di un’illuminazione pensata per esaltare una fotografia o un dipinto. Slanciata e piatta, viene posta al di sotto o al di sopra dell’opera per esaltarne le caratteristiche.

VEDI TUTTE LE APPLIQUE

Applique da comodino per la lettura

Una vera e propria garanzia dell’illuminazione!

Spesso, quando si va a letto, si è desiderosi di leggere un buon libro o comunque di godere di una risorsa visiva che ci rilassi. In questo sono ottime le appliques da comodino, fissate sulla parete dritto sopra al vostro mobiletto.

Pensate come luce soffusa e rilassante, solitamente in tonalità calda, queste appliques emanano una leggera luce rilassante, che accompagna nella lettura e conduce al sonno nella maniera più dolce possibile. Se siete amanti della lettura notturna, quest’applique fa al caso vostro.

VEDI TUTTE LE APPLIQUE

 

Applique e lampade da parete per esterno

Verifica il giusto grado IP per le lampade da esterno.

A seconda di dove saranno posizionate le lampade cambia il valore IP da scegliere. In generale per le lampade da esterno andiamo da valori minimi IP23 a valori massimi di IP65. Vediamo nello specifico.

La zona più esposta a pioggia, vento, neve e grandine è ovviamente il giardino. Qui le fonti luminose saranno posizionate senza nessun riparo, quindi richiedono un elevato grado di protezione, IP 44 o IP65. Questo è il caso tipico dei paletti da giardino o dei segnapassi dei vialetti.

Se si desidera posizionare l’illuminazione vicino una piscina o un piccolo laghetto artificiale, questa illuminazione richiede un valore IP ancora più elevato, almeno IP67. Questa illuminazione può essere immersa nell’acqua.

Per le applique posizionate contro la parete della casa o in posizioni riparate va bene un grado di protezione IP 44.

Per tutte le zone protette come l’entrata di casa, la veranda, un balcone coperto o una lampada da posizionare sotto un tutto è richiesto un grado di protezione almeno IP23. In queste zona non vi è contatto diretto con le influenze meteorologiche ma piuttosto con l’umidità.

Una volta scelta la vostra applique non vi resta che prepararvi al montaggio e poi godetevi le vostre applique in tutta serenità.

VEDI TUTTE LE APPLIQUE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *